Maggio è stato un mese, sul fronte poltrone, abbastanza dinamico. Partito velocemente con una serie di cambi ai vertici di un certo calibro ha poi subito un rallentamento nelle settimane successive. Tra le nomine più importanti, c’è quella del colosso Google che ha indicato la figlia d’arte del cinema italiano Melissa Ferretti Peretti, che fino ad oggi era ad di American Express nel nostro Paese, come nuova amministratore delegato Italia. Sempre lato corporate, Emmanuel Goulin è diventato amministratore delegato di L’Oréal Italia, subentrando al posto di Emmanuel Goulin, mentre il numero uno di Tiscali è ora Davide Rota, già fondatore e amministratore delegato di Linkem (azionista di Tiscali con circa il 62% delle azioni).

Ma anche Carlo Faina, oggi in Berkshire Hathaway Reinsurance Group, è diventato ad di una nuova società commerciale che verrà costituita in Italia di Ardonagh Europe, mentre Tomaso Aguzzi è il nuovo ad di Engel & Völkers Italia. A ricoprire il ruolo di cfo sono, invece, Paolo Cimmino, fino ad ora iper Farmacosmo, società attiva nel settore health, pharma & beauty, e Fabio Bortolotti di Risparmio Casa

Sul fronte finance, è ora Davide Bertone l’amministratore delegato del Fondo italiano d’investimento. Poco dopo l’assemblea ha dato il benvenuto in qualità di presidente a Barbara Poggiali, senior advisor per l’Italia della banca d’investimento Klecha & co. Giuseppe Baldelli è subentrato alla guida del Cib di Mediobanca, mentre Cristiano Cirulli è diventato responsabile m&a per l’Italia di Société Générale e Mauro Moscardi cfo di Octo Telematics.

Ma anche, la società di gestione del risparmio specializzata in fondi comuni d’investimento e gestioni patrimoniali Acomea ha nominato come nuovo amministratore delegato il già vice presidente Giordano Martinelli.

Lato legal, infine, Enrico Troianiello è entrato in Dentons come nuovo partner, mentre Clifford Chance ha promosso Chiara Commis promossa al ruolo di counsel. Promozioni anche nello studio di Dla Piper che ha fatto avanzare Chiara Cimarelli, Federica Bocci e Antonio Longo a counsel alla carica di counsel, mentre ha accolto sempre in qualità di counsel Giovanna Anzimanni, che entra nel dipartimento corporate dello studio italiano, e Matteo Licini che si unirà al dipartimento litigation & regulatory dello studio in Italia.

Carlo Giuseppe Saronni è stato nominato partner e head of legal di Bernoni Grant Thornton e Laura Orlando è head globale della practice IP di Herbert Smith Freehills. Anche Federico Bulfoni è entra in qualità di counsel nell’ufficio milanese del dipartimento di diritto amministrativo di Orsingher Ortu – Avvocati Associati, guidato da Elisabetta Pistis ed Elenia cerchi.

Lascia un commento

Related Post