Massimo Arciulo (nella foto) è il nuovo co-ceo di Linkem. Ad annunciarlo è Davide Rota, fondatore, amministratore delegato e membro del board del gruppo di telecomunicazioni. Arciulo vanta più di 20 anni di esperienza acquisita in diverse aziende italiane e multinazionali del calibro di Tim, Poste Italiane, Vimplecom e Alitalia.

A fine 2021 Linkem ha annunciato al mercato gli obiettivi del nuovo piano industriale basato sulla differenziazione della gestione delle attività infrastrutturali connesse allo sviluppo della rete 5G, rispetto a quelle del ramo commerciale retail, che sono in procinto di essere fuse con Tiscali entro il primo semestre 2022.

“Stiamo realizzando un piano molto ambizioso e, proprio per questo, ho voluto ad affiancarmi in questa sfida Massimo Arciulo, un professionista affermato e riconosciuto che ha dimostrato nella sua lunga esperienza di agire in base a valori chiari, oltre che per un forte orientamento al risultato. Massimo coniuga la profonda conoscenza tecnica e delle dinamiche del settore Tlc con una filosofia manageriale coerente con i valori e gli obiettivi di innovazione dell’azienda che ho creato”, ha commentato Davide Rota.

Il profilo

Arciulo ha iniziato la sua carriera nel 1989 in Telecom Italia, ricoprendo poi nel corso degli anni diversi ruoli apicali in diverse aziende italiane e multinazionali da Alitalia a Vimpelcom, fondendo le competenze di matematica e logica con un forte orientamento al business development. Da marzo 2020 era rientrato in Tim in qualità di chief data officer.

Lascia un commento

Articolo correlato