Risanamento, il Comune di Milano ed Esselunga hanno firmato la convenzione per l’attuazione della Variante al Piano Integrato di Intervento di Milano Santa Giulia (la “convenzione di variante”). Potranno ora prendere avvio i lavori che porteranno al completamento del quartiere di Milano Santa Giulia.

I dettagli

La firma, dunque, rappresenta l’avvio della fase attuativa del progetto di variante, partendo con la progettazione esecutiva e la costruzione delle opere urbanistiche e infrastrutturali previste dal progetto di sviluppo dell’area e specificatamente le opere legate all’evento delle Olimpiadi Milano Cortina 2026.

Il lungo procedimento amministrativo ha visto nel corso degli anni la collaborazione attiva tra le parti istituzionali e il gruppo Risanamento con l’obiettivo di dare vita al completamento di un progetto di sviluppo chiave.

Il progetto Milano Santa Giulia

Il progetto prevede l’edificazione residua di circa 400.000 mq di sell lease property, per la maggior parte a destinazione residenziale. Questi si andranno ad aggiungere ai 250.000 mq già edificati nella zona prospicente alla stazione di Rogoredo.

Gli advisor

Belvedere Inzaghi & Partners ha assistito Milano Santa Giulia per tutti i profili procedurali e sostanziali nella stesura della convenzione e delle norme tecniche di attuazione, nonché nella negoziazione con le amministrazioni e le altre parti coinvolte. Per lo studio ha perato con un team composto dal co-founding partner Guido Alberto Inzaghi e dal junior associate Andrea Ceriani.

Esselunga è stata invece affiancata dallo studio legale Gianni & Origoni, con un team composto dal partner Maria Grazia Lanero e dal senior associate Emilio Ciccarino.

Infine, per il Comune di Milano ha operato con la Direzione competente.

Lascia un commento

Related Post