Unicredit ha sottoscritto un prestito obbligazionario da 6 milioni di euro emesso dalla Mv Extrusion, società del gruppo pugliese Mv, operante nel settore del mercato del serramento e specializzata nella lavorazione dell’alluminio e nella produzione di sistemi e accessori per persiane.

Il prestito obbligazionario, della durata di cinque anni, è finalizzato al sostegno del piano di investimenti 2021- 2025 della società che prevede, oltre al potenziamento dell’attuale opificio sito a Bernalda (Mt), anche la realizzazione nella zona industriale in Pisticci Scalo (Mt) di un nuovo sito produttivo, adiacente a quello preesistente, che accoglierà la nuova fonderia, un magazzino per la gestione automatizzata dei profili estrusi e un nuovo impianto verticale di verniciatura.

L’azienda prevede anche di ampliare il proprio organico e, grazie all’emissione sottoscritta da Unicredit, potrà dotarsi di nuovi impianti in ottica Industria 4.0 per aumentare la capacità produttiva e migliorare la produzione anche in chiave sostenibile.

“La sfida futura è quella di crescere nei nostri segmenti di mercato con il consueto dinamismo capitalizzando la nostra capacità di innovare prodotti e processi”, ha commentato il presidente del gruppo Mv, Paolo Montanaro (nella foto). E l’amministratore delegato della Mv Extrusion, Antonio Anastasia, ha aggiunto: “Gli investimenti programmati, gran parte dei quali in chiave industria 4.0 ci consentiranno di aumentare significativamente la capacità produttiva per poter supportare, in maniera sostenibile, lo sviluppo del gruppo negli anni futuri”.

La società

Situata ad Acquaviva delle Fonti (BA), nel corso di quasi 30 anni di storia il gruppo Mv- a cui fanno capo le aziende Mv Line, Mv Extrusion Mv Living e Mv Spagna – si è progressivamente affermato a livello nazionale ed internazionale grazie a una considerevole crescita organizzativa e a prodotti di alta tecnologia e design, frutto di una costante attività di ricerca & sviluppo.

Il gruppo Mv Line, con sette stabilimenti dislocati tra Puglia, Basilicata e Lombardia (Italia) e Spagna (Valencia), impiega complessivamente circa 600 dipendenti, con un fatturato consolidato di circa 100 milioni di euro. L’azienda si è inoltre caratterizzata negli ultimi anni per importanti investimenti in ottica Industria 4.0. che le hanno consentito di sviluppare una notevole capacità produttiva e di consolidare la posizione di preminenza nel settore di riferimento.

Lascia un commento

Related Post