A oggi, secondo i dati analizzati dall’advisor Vertus e la società di comunicazione iCorporate, su circa 100 tavoli di crisi di aziende di sola produzione aperti al ministero dello Sviluppo Economico a Roma negli ultimi due anni, che coinvolgono complessivamente oltre 33mila lavoratori, sono soltanto 11 – con circa 2.300 lavoratori coinvolti – le imprese che hanno voluto avviare un processo di reindustrializzazione – ovvero un progetto di riconversione che coinvolge asset industriali e persone – strutturato, coinvolgendo partner strategici ed esperti. Sulla base dell’esperienza di Vertus, in progetti di reindustrializzazione  e ricollocamento integrati, in media, si riescono a salvaguardare tra il 60% ed il 70% dei lavoratori coinvolti da piani di ridimensionamento.

Partendo da questi dati iCorporate  e Vertus hanno lanciato BridgeforIT, una partnership strategica rivolta alle aziende produttive in difficoltà alle quali intendono offrire un servizio integrato che, grazie a un mix di azioni combinate di reindustrializzazione, comunicazione, public affair e salvaguardia della reputazione, supporti la continuità industriale e l’occupazione.

I dati arrivano dall’analisi di 157 casi di crisi che hanno partecipato a vertenze nazionali al MISE negli anni 2019, 2020 (dati desunti dai verbali pubblici del MISE), di cui 102 relative ad attività manifatturiera, complessivamente sono coinvolti 107.802 lavoratori, di cui 33.290 di aziende manifatturiere.  Nei prossimi mesi, quando le misure straordinarie messe in campo a seguito della crisi pandemica verranno meno il Governo italiano dovrà prendere decisioni coraggiose e definire “policies” per individuare le attività economiche da proteggere e, al contempo, per supportare quelle da accompagnare in un processo di cambiamento.

In questo contesto, iCorporate e Vertus ritengono che i progetti di reindustrializzazione –integrati a strumenti di ricollocamento attivo – siano lo strumento più funzionale per salvaguardare i posti di lavoro, per preservare il tessuto industriale e produttivo del Paese e per limitare l’impatto reputazionale. Attraverso BridgeforIT, Vertus e iCorporate offriranno pertanto alle aziende in difficoltà un percorso integrato che le aiuti in tutte le fasi del loro processo di riconversione industriale – dall’analisi del contesto, all’ideazione di nuovi progetti, alla ricerca di nuovi investitori – e, al contempo, salvaguardi la loro reputazione, attraverso attività di reputation & communication management.

Lascia un commento

Related Post