Nb Aurora, il veicolo di permanent capital quotato nel segmento professionale Euronext Miv di Borsa Italiana del gruppo Neuberger Bergman, approva i conti del 2023  con un Nav pari a circa 358,5 milioni di euro (corrispondenti a circa 14,60 euro per azione), il 15,5% in più rispetto al 2022.

Di questo Nav, circa 195,8 milioni di euro arrivano dalle quote degli investimenti in Club del Sole, Dierre Group, Phse, Bluvet, Rino Mastrotto, Engineering Ingegneria Informatica, Veneta Cucine, Comet, Farmo, Exacer, PromoPharma e Finlogic mentre circa 2,7 milioni dalle quote di Fii e circa 160 milioni di euro di cassa, altre attività e altre passività. Il risultato netto è pari a circa 48,2 milioni di euro.

Nb, dividendo e altri numeri

Forti di questi risultati, è stato proposta all’assemblea degli azionisti la distribuzione di un dividendo ordinario di 24,553,115 euro (corrispondente a 0,85 euro per azione quotata di classe A) derivante dalla cessione al fondo di investimento Nb Aurora Co-Investment Fund II, interamente sottoscritto da investitori professionali terzi, del 49,9% del portafoglio di partecipazioni. In aggiunta, un dividendo straordinario di 8,088,084,94 euro (corrispondente a 0,28 euro per azione quotata di classe A) derivante dal perfezionamento a febbraio 2024 della cessione della partecipazione detenuta in Dierre Group, generando una plusvalenza.

Il cda della società guidata da Patrizia Micucci ha anche deliberato di convocare per il 29 aprile 2024 l’assemblea ordinaria degli azionisti che sarà chiamata, tra l’altro, ad approvare il bilancio di esercizio al 31 dicembre 2023 e a nominare il consiglio di amministrazione.

Lascia un commento

Related Post