Nextalia Sgr, per conto del Fondo Nextalia Private Equity, ha completato l’acquisizione di Dalma Mangimi S.p.A., Stella Mangimi S.r.l. e Sperina S.r.l. (congiuntamente, il Gruppo Dalma), leader in Italia nella circular economy applicata alla produzione di ingredienti per mangimi per animali da reddito tramite la trasformazione di ex-prodotti alimentari.

L’operazione

La struttura dell’operazione ha visto l’acquisizione, da parte di una società di nuova costituzione indirettamente controllata da Nextalia, dell’intero capitale delle società del Gruppo Dalma. A conferma della rilevanza del progetto, la Famiglia Massa ha reinvestito parte del prezzo di acquisto incassato al fine di detenere una quota di minoranza nel capitale sociale del Gruppo e dare continuità di sviluppo.

Secondo Francesco Canzonieri, amministratore delegato di Nextalia Sgr “l’acquisizione di Dalma è un importante tassello nella strategia di Nextalia di supportare le realtà imprenditoriali italiane di eccellenza attente ai temi della circular economy e della sostenibilità. Nextalia potrà offrire capitale e investimenti a supporto dell’ambizioso piano di crescita e consolidamento di Dalma, anche tramite acquisizioni, in un settore caratterizzato da elevata frammentazione e trainato da trend strutturali di crescita. L’operazione è un ulteriore elemento di supporto alla filiera agro-alimentare in Italia, che permette di sostenere in chiave ESG uno degli obiettivi chiave di sviluppo sostenibile (UN SDGs): sicurezza alimentare e migliore nutrizione, promuovendo un’agricoltura più sostenibile.”

Bruno Massa, Presidente di Dalma, ha aggiunto: “siamo orgogliosi della partnership strategica con Nextalia per supportare il piano di crescita ambizioso di Dalma come leader nella produzione di ingredienti per mangimi sicuri e sostenibili, nonché poter offrire ai nostri clienti prodotti sempre più performanti anche da un punto di vista ambientale. L’operazione permetterà a Dalma di offrire ai propri fornitori una maggiore presenza su tutto il territorio nazionale e migliorare ulteriormente l’efficienza logistica. Da oltre quarant’anni Dalma ha messo al centro l’attenzione ed il continuo miglioramento della sostenibilità alimentare, oltre che ambientale, per produrre ingredienti per mangimi appetibili e nutrienti”.

Gli advisor

Nell’ambito dell’operazione, Nextalia si è avvalsa dell’assistenza di Vitale&Co come financial advisor, dello studio Bonelli Erede per gli aspetti legali corporate e gli aspetti fiscali, di Latham & Watkins come financing legal advisor, di Goetzpartners per la business due diligence, di Deloitte per la financial & tax due diligence e di Ramboll per la due diligence ESG. Dalma si è avvalsa dell’assistenza del team di M&A Advisory Ethica Group per gli aspetti finanziari e dello studio Gianni & Origoni per gli aspetti legali.

Lascia un commento

Related Post