Luigi Luzzatti, società consortile che raggruppa diverse banche popolari territoriali, ha cartolarizzato un portafoglio di sofferenze di dodici istituti per un gross book value (gbv) complessivo di quasi 800 milioni. Su questo deal, si legge in un comunicato, verrà richiesta la garanzia pubblica (gacs) sulla tranche senior.

Il deal

Le banche partecipanti alloperazione hanno ceduto a un veicolo di cartolarizzazione costituito (Luzzatti POP NPLS 2021) un portafoglio di crediti in sofferenza riferito a circa 6 mila debitori, per un valore lordo esigibile complessivo di 789,2 milioni, composto per il 53,7% da linee di credito garantite da ipoteche di primo grado e per il restante 46,3% da linee di credito
garantite da ipoteche di grado superiore al primo o unsecured.

La società veicolo ha emesso tre tranche di notes abs:
una tranche senior di 191 milioni, corrispondente al 24,16% del gbv, alla quale è
stato attribuito rating BBB da parte delle agenzie DBRS e ARC, elegible per la gacs;
una tranche mezzanine di 25 milioni, corrispondente al 3,16% del gbv;

una tranche junior, non dotata di rating, pari a 10 milioni, corrispondente all1,27% del gbv complessivo.

La nota sottolinea che la struttura dell’operazione “ha consentito alle banche originator di ottenere una valorizzazione delle sofferenze cedute superiore rispetto ad altre soluzioni alternative di derisking sprovviste di garanzia statale”.

Tramite un comunicato separato Banca Popolare di Sondrio (nella foto di copertina, il presidente Mario Pedrazzini) rende noto di aver ceduto, nell’ambito del deal, un portafoglio di sofferenze del valore lordo pari a 420,9 milioni (composto da crediti secured per il 57%).

A seguito del deconsolidamento contabile del portafoglio, il ratio lordo delle non performing exposure (npe) del gruppo lombardo scenderà al 5-6% rispetto al 7,5% di fine 2020.

Gli advisor

L’operazione è stata coordinata da Luzzatti.

J.P. Morgan Securities e Banca Akros hanno agito, rispettivamente, in qualità di arranger e co-arranger.

doValue è special servicer del portafoglio ceduto. La funzione di master service verrà svolta da Zenith Service.

KPMG Advisory ha agito in qualità di advisor industriale del deal.

Cappelli RCCD ricopre il ruolo di advisor legale delle banche partecipanti.

Orrick Herrington & Sutcliffe e Chiomenti sono i consulenti legali degli arranger.

Bnp Paribas Securities Services agisce in qualità di agente del veicolo di cartolarizzazione e 130 Servicing quale rappresentante dei noteholder e backup master servicer.

Banca Agricola Popolare di Ragusa ha coordinato le attività di regolamento dei titoli tra le banche partecipanti all’operazione.

Lascia un commento

Related Post