Kruk Italia acquisisce due portafogli di non performing loans (npl) retail unsecured da Deutsche Bank. L’operazione comprende una parte stock di 57 milioni di euro e un accordo forward flow, suddiviso in otto tranche, che si concluderà a gennaio 2024, per un valore massimo totale di 260 milioni di euro.

La scheda

Fondato a Breslavia nel 1998, Kruk è quotato a Varsavia dal 2011. Il gruppo è composto da quattordici società, presenti in sette Paesi, e impiega oltre 3mila persone. Kruk gestisce portafogli per un valore nominale complessivo di circa 18 miliardi di euro, pari a oltre 9 milioni di clienti.

“Siamo molto orgogliosi di aver aggiunto un altro importante accordo con un partner storico quale Deutsche Bank, questo rappresenta una conferma della nostra strategia di espansione in Italia e un impulso al raggiungimento dei nostri obiettivi”, commenta Roberto D’Orazi, director of strategic transactions and business development di Kruk Italia.

Il team legale

I closing e il processo di cartolarizzazione sono stati gestiti con l’esclusivo supporto del dipartimento legale di Kruk Italia, costituito da Ferdinanda Tanganelli e Veronica Cantarella (nella foto di copertina).

Lascia un commento

Ultime News