Nuova cartolarizzazione per Agos Ducato che portato a a termine un’operazione di crediti al consumo performing del valore di 1,116 miliardi di euro.

La cartolarizzazione è stata realizzata in conformità con la regolamentazione europea Sts, che riguarda semplicità, trasparenza e standardizzazione.

I dettagli

L’operazione è stata seguita dalla direzione finance di Agos Ducato, guidata da Vincent Julita, tramite il team di gestione finanziaria coordinato dall’head Sergio Tedeschi e dalla expert di sviluppo funding Federica Casadei.

I titoli senior e mezzanine emessi dalla società veicolo Sunrise Spv 20 hanno ottenuto un rating da parte di Dbrs e Fitch e sono stati quotati sulla Borsa del Lussemburgo. I titoli sono stati interamente sottoscritti da Agos.

Le banche

Crédit Agricole Corporate and Investment Bank e Banca Akros (Gruppo Banco Bpm) hanno operato nella cartolarizzazione in qualità di joint arrangers.

Gli advisor

Legance ha agito al fianco di Agos con un team diretto dal senior partner Andrea Giannelli e dal senior counsel Roberto Mazzarano, coadiuvati dall’associate Giorgia Furlan.

Allen & Overy ha invece assistito le banche con un team diretto dal partner Stefano Sennhauser e dal counsel Pietro Bellone, coadiuvati dall’associate Chiara D’Andolfo e dal trainee Aldo Brombin Tuzzato. Il partner Francesco Guelfi e il counsel Elia Ferdinando Clarizia, insieme all’associate Simona Simone, hanno curato i profili fiscali dell’operazione. Un gruppo di professionisti basati a Londra e Milano ha poi fornito consulenza in merito agli aspetti di diritto inglese.

Leggi anche: Agos Ducato cartolarizza crediti al consumo per 1,133 miliardi

Lascia un commento

Articolo correlato