Nuova operazione di cartolarizzazione green per Glennmont per un valore di 25,6 milioni di euro e garantita da un portafoglio di impianti di energia rinnovabile con una capacità installata totale di 110 Mw.  Nel dettaglio, l’operazione di cartolarizzazione consiste nel tranching di una precedente single class attraverso l’emissione di titoli Abs Senior per 16,5 milioni di euro e la modifica del titolo esistente in Abs Junior per 9,1 milioni di euro.

I proventi dell’emissione dei titoli sono stati utilizzati per rifinanziare l’acquisizione, da parte di Glennmont, di un portafoglio di contratti di finanziamento in project finance erogati da una banca italiana e destinati alla realizzazione di impianti solari ed eolici in Italia, con capacità installata totale di 110 MW.

Banco Bpm ha agito in qualità di sottoscrittore dei titoli della classe Senior mentre Glennmont Rebs Fund ha sottoscritto i titoli della classe Junior. Banca Finint ha agito in qualità di sponsor regolamentare dell’operazione, sottoscrivendo una quota del 5% di ogni tranche dei titoli emessi nonché nei ruoli di servicer, corporate servicer, agente di calcolo e rappresentante degli obbligazionisti. Banca Akros ha agito in qualità di arranger nell’operazione.

Gli advisor 

Orrick e Ashurst hanno assistito rispettivamente Glennmont Rebs Fund e Banco Bpm insieme a Banca Akros.

Il team di Orrick che ha assistito Glennmont nella strutturazione dell’operazione e nella redazione della documentazione era composto dai partner Carlo Montella, global Deputy Business Unit Leader della practice Energy & Infrastructure, e Raul Ricozzi, e dalla associate Assia Andriani.

Il team di Ashurst che ha assistito Banco Bpm e Banca Akros è stato guidato per gli aspetti relativi alla cartolarizzazione da Annalisa Santini con il supporto di Daniele Dainese, per gli aspetti energy da Umberto Antonelli con il supporto di Riccardo Rao e per gli aspetti fiscali da Michele Milanese con il supporto di Federico Squarcia.

Il team di Glennmont era composto da Claudio Vescovo, head of Glennmont REBS Fund, da Alberto Treglia, director, e dagli associate Alexandre Cary e Kevin Yassine.

Lascia un commento

Related Post