Paolo Berlusconi (nella foto di copertina) entra nell’azionariato di Portobello attraverso la società PBF Srl.

Berlusconi, si legge in un comunicato, ha acquistato 3.260 azioni, al prezzo di 46 euro l’una, dagli azionisti di riferimento e manager Pietro Peligra e Simone Prete.

La scheda della società

Portobello, fondata a Roma nel 2016 e quotata sul mercato Aim Italia, opera attraverso tre business unit attive nei settori media & advertising, retail e B2B. La società si occupa della rivendita di spazi pubblicitari, di proprietà o acquistati da terzi, a fronte di un corrispettivo monetario o in alternativa tramite il sistema del barter. Portobello, inoltre, gestisce una catena di negozi a marchio in diretta e in franchising, oltre che un canale e-commerce (www.portobelloclub.it). Nel 2020 ha realizzato ricavi per 64 milioni di euro, un ebitda di 10,9 milioni e un utile netto di 6 milioni.

Le dichiarazioni

Pietro Peligra, presidente di Portobello, sottolinea che l’ingresso di Berlusconi nell’azionariato “rappresenta un
attestato di stima e di fiducia nei confronti della società, oltre che un valore aggiunto per la crescita delle attività media e barter”.

Paolo Berlusconi nota che “Portobello presenta un modello di business efficiente. Sono lieto di essere diventato un’azionista di questa società e di poter contribuire alla sua crescita”.

Lascia un commento

Related Post