Pavia e Ansaldo apre una sede a Torino e recluta Massimiliano Elia (nella foto) in qualità di of counsel.

Allegra Ovazza, Stefano Bianchi, Massimiliano Elia, Rossana Tirenna

La sede torinese, si legge in un comunicato, ha sede in Corso Luigi Einaudi 18. Con Elia entrano nello studio legale le junior associate Rossana Tirenna e Allegra Ovazza (al centro nella foto di copertina).

Il profilo del professionista

Elia ha maturato un’ampia e variegata esperienza in materia finanziaria e assicurativa, con particolare riguardo alle operazioni di mergers and acquisitions e di finanza strutturata. In ambito contenzioso presta assistenza giudiziale in materia di structured finance, capital e debt market per banche, enti pubblici, imprese e privati ed è frequentemente nominato arbitro, anche in qualità di presidente. Attualmente ricopre la carica di componente della commissione Adr dell’ordine degli avvocati di Torino e della commissione assistenza giuridico-economica in materia bancaria e finanziaria di U.N.I. Ente Italiano di Normazione. Collabora con l’associazione delle piccole e medie imprese di Torino come consulente in materia bancaria e finanziaria.

La scheda dello studio

Pavia e Ansaldo è attivo in Italia e all’estero da 60 anni. Fondato nel 1961, da Enrico L. Pavia e Giuseppe Ansaldo, conta oggi sei uffici – a Milano, Roma, Torino, Barcellona, Mosca e Tokyo – ventidue dipartimenti specialistici, sette desk esteri e oltre 130 professionisti. Lo studio assiste in tutte le aree del diritto d’impresa clienti italiani e internazionali, che riconoscono a Pavia e Ansaldo un’eccellenza nei servizi legali per competenza e personalizzazione.

I commenti

Elia si dice “lieto di entrare a far parte del prestigioso studio legale Pavia e Ansaldo ed entusiasta di cogliere le nuove opportunità che ci aspettano. L’apertura della nuova sede a Torino consentirà di sviluppare ulteriormente la posizione di studio legale leader con un team di professionisti altamente competenti e qualificati”.

Stefano Bianchi (a destra nella foto di copertina), managing partner di Pavia e Ansaldo, aggiunge che “ci sono delle aree del nostro Paese che stanno cogliendo questo momento post pandemico per il rilancio e certamente il Piemonte è tra queste grazie al suo tessuto imprenditoriale, sano e dinamico, composto da numerose pmi di rilievo e da istituti bancari riconosciuti a livello nazionale e internazionale. La decisione di aprire una sede a Torino attesta la nostra determinazione di essere presenti sul territorio con un professionista, molto stimato e riconosciuto, quale è l’avvocato Elia, per assicurare la massima prossimità ai clienti”.

1 comment

Lascia un commento

Ultime News