Toro. Milano è maglia rosa in Europa nell’ultima seduta della settimana prima del venerdì santo. Più cauta Wall Street, appena sotto la parità al giro di boa con i nuovi dati sulla disoccupazione, che vedono le richieste di sussidi negli Usa in calo oltre le attese.  Il che lascia temere che la mano della Fed sui tassi potrebbe non azionare ancora definitivamente il freno. Piazza Affari chiude con un guadagno del +1,2% a 27.214 punti. Francoforte segna +0,5% appena sotto i 15.600 punti. Parigi sale appena dello 0,1% a 7.325 punti.

Sostanzialmente invariato lo spread, che si posiziona a 180 punti base, interessante come il rendimento del Btp decennale abbia rotto al ribasso la soglia psicologica del 4%, scivolando fino a quota 3,9%, prima di riportarsi nuovamente sopra i supporti di riferimento. Sotto il 2,2% invece il rendimento del Bund.

Sul mercato valutario, sostanzialmente stabile euro dollaro, sui valori della vigilia, in area 1,09. Resta sopra i 2.000 dollari l’oncia il prezzo dell’oro dopo i forti rialzi nei giorni scorsi a presagire nuovi scenari di recessione per gli Stati Uniti. Anche il petrolio resta sopra gli 80 dollari al barile. 


Grf Ftse Mib by Borsa Italiana

Piazza Affari: chi sale e chi scende

Tornando a Piazza Affari, Enel è il titolo più comprato: +3,3%, nel giorno in cui ha annunciato l’intenzione di chiedere all’assemblea del 10 maggio a Roma di autorizzare un nuovo programma di buyback fino a 500 milioni di azioni, considerando un esborso massimo di 2 miliardi di euro. La richiesta manda in archivio il buyback in corso, in anticipo di 7 mesi sulla scadenza di novembre 2023. Il nuovo programma avrà una durata di 18 mesi.

Segue Unicredit, +2,8% in scia a quanto riferito dal capo economista della Bce Philip Lane, secondo cui il comparto bancario Ue resta solido dopo la crisi di Credit Suisse e di Svb. Leonardo sale del 2,7%. Forti acquisti anche su Mediaset (Mfe) che accelera sopra i 2 punti percentuali confortata dalle notizie di lieve ripresa per quanto riguarda la salute di Silvio Berlusconi, ricoverato al San Raffaele di Milano in terapia intensiva. 

Tra i titoli più venduti, forti vendite su Moncler, -1,5%, e su Cnh Industrial, -1,2%. Giù anche Interpump, sotto dell’1,1%.

Lascia un commento

Related Post