Piovan ha siglato un accordo per l’acquisizione del 100% del capitale sociale di Sewickley Capital, a cui fa capo IPEG, per 125 milioni di dollari più un eventuale earn out fino a un massimo di 22 milioni di dollari.

Michael Immordino, Ferigo Foscari, Iacopo Canino

La scheda delle aziende

IPEG è una società del Delaware attiva nell’automazione industriale per il trasporto e il trattamento di polimeri e nella produzione di refrigeratori industriali, con attività e filiali negli Stati Uniti, India, Messico, Germania, Cina, Taiwan e Singapore. IPEG, con più di 700 dipendenti nel mondo e fatturato di 192 milioni di dollari negli ultimi dodici mesi, opera attraverso quattro marchi principali – Conair, Thermal Care, Pelletron e Republic Machine –, quattro stabilimenti negli Stati Uniti e uno in India.

Piovan opera nello sviluppo e nella produzione di sistemi ausiliari di automazione dei processi produttivi per lo stoccaggio, trasporto e trattamento di polimeri, bioresine, plastica riciclata, liquidi alimentari e polveri alimentari e non. Negli ultimi anni il gruppo è particolarmente attivo anche nello sviluppo e nella produzione disistemi ausiliari di automazione dei processi produttivi legati alle bio economie ed economie circolari per il riciclo e riutilizzo della plastica e per la produzione di plastiche compostabili in maniera naturale nell’ambiente, cogliendo le opportunità di cross selling. Piovan ha realizzato un fatturato di circa 282 milioni di euro negli ultimi dodici mesi. Il gruppo conta su 1.148 dipendenti in nove stabilimenti produttivi e 33 filiali/uffici di assistenza e vendita.

Sulla base dei risultati pro-forma aggregati relativi ai dodici mesi chiusi al 30 settembre scorso, il gruppo combinato avrebbe generato un fatturato di oltre 450 milioni e un ebitda adjusted di circa 58 milioni. Il gruppo combinato avrà oltre 1,800 dipendenti e opererà con 14 stabilimenti nel mondo.

Il deal

Il deal sarà finanziato attraverso un mix di una nuova linea di debito pari a 100 milioni, erogata da Banco BPM, e una parte di cassa disponibile.

La transazione vedrà la fusione per incorporazione di Sewickley Capital in una società del Delaware, appositamente costituita, interamente controllata da Piovan, con il risultato finale che IPEG diventerà una società indirettamente controllata da Piovan.

Il top management di IPEG – Kirk Winstead (amministratore delegato), John Erkert (direttore finanziario) e i management team dei rispettivi business – rimarranno nei ruoli alla guida di IPEG.

L’eventuale earn out verrà corrisposto nel 2024 al seguito del raggiungimento di determinati obiettivi di crescita dell’ebitda nell’arco temporale 2021-2023.

Nicola Piovan, presidente esecutivo di Piovan Group, nota che “con due anni di anticipo rispetto al piano industriale raddoppiamo le nostre dimensioni dall’anno della quotazione e ci prepariamo con fiducia ad affrontare le sfide future e cogliere eventuali ulteriori opportunità di aggregazione che si dovessero presentare”.

Filippo Zuppichin (nella foto di copertina), amministratore delegato di Piovan Group, aggiunge che “l’acquisizione di questo importante player americano e l’unione tra due delle più grandi aziende al mondo nel settore dell’automazione industriale per la trasformazione di polimeri vergini, riciclati e bioresine, ci permetterà delle importanti opportunità di crescita su scala globale”.

Gli advisor

PricewaterhouseCoopers Business Services ha svolto la due diligence finanziaria, fiscale e Hse per conto di Piovan.

White & Case ha agito in qualità di consulente legale del compratore. Il team di White & Case che ha assistito Piovan nell’acquisizione ha compreso: in relazione agli aspetti di M&A statunitensi dell’operazione i partner Michael Immordino (degli uffici di Londra e Milano), Ferigo Foscari e Leonardo Graffi insieme alle associate Caitlin Powell Gimpel e Mariasole Maschio (tutti dell’ufficio di Milano); in relazione agli aspetti di diritto societario e regolamentare italiano dell’operazione, il partner Ferigo Foscari e l’associate Stefania Maracich (entrambi dell’ufficio di Milano); in relazione agli aspetti finance dell’operazione, il partner Iacopo Canino, insieme alle associate Bianca Caruso e Beatrice Bertuzzi (tutti dell’ufficio di Milano).

Nell’operazione, Sewickley Capital si è avvalsa del supporto di Clark Hill in qualità di consulente legale.

Lascia un commento

Related Post