Polynt-Reichhold ha emesso un bond high yield multi-tranche e multi-currency, composta da una tranche di fixed rate notes in euro da 325 milioni, una tranche di floating rate notes in euro da 325 milioni e una tranche di fixed rate notes in dollari americani da 760 milioni. Nel contesto dell’operazione, il gruppo ha anche sottoscritto una revolving credit facility da 85 milioni di euro.

Marco Paruzzolo, Jeff Lawlis

L’emissione, ricorda un comunicato, è connessa all’acquisizione da parte di Black Diamond Capital Management del 50% delle azioni precedentemente detenute da fondi gestiti da Investindustrial. Black Diamond Capital Management è così salito al 100% del capitale.

Gli advisor

Per Polynt-Reichhold i lavori sono stati coordinati da Alberto Carpani, general counsel del gruppo.

Chiomenti ha assistito Polynt per i profili di diritto italiano con un team coordinato dai soci Marco Paruzzolo (a sinistra nella foto in pagina) e Benedetto La Russa (nella foto di copertina), composto dagli associate Niccolò Vernillo, Alessio Lisanti e Davide Giannella. Gli aspetti fiscali sono stati seguiti dal partner Massimo Antonini, insieme alla senior associate Elisabetta Costanza Pavesi e all’associate Giulia Zoppis.

Skadden Arps Slate Meagher & Flom ha agito per i profili di diritto inglese e statunitense, con un team composto dal partner Sandro de Bernardini e James McDonald con gli associate Cristina Tomassini e Raffaello Mangiavacchi.

Latham & Watkins ha prestato assistenza a J.P. Morgan (lead bank), Apollo Global Securities, Goldman Sachs e Intesa Sanpaolo, con un team cross-border guidato dal partner Jeff Lawlis (a destra nella foto in pagina), con gli associate Giorgio Ignazzi, Stefania Alessi e Pierfrancesco Benedetti per i profili di diritto statunitense, dal partner Ross Anderson con gli associate Tracy LiuRobert Lowe e Catriona Stevens per i profili finance di diritto inglese, dai partner Marcello Bragliani e Alessia De Coppi con l’associate Eleonora Baggiani e da Sofia Caspani per i profili finance italiani, e dal counsel Cesare Milani con Irene Terenghi per i profili regolamentari.

Lascia un commento

Related Post