Qf del gruppo Borgomeo ha acquisito il 100% dello stabilimento Gkn Driveline Firenze dal fondo inglese Merlose. La società, oltre al vertice, cambia nome in Qf, in cui le per quattro “F” stanno per “fiducia nel futuro della fabbrica di firenze”, ha sottolineato il presidente Francesco Borgomeo (nella foto di copertina).

Evitato, così, il rischio licenziamenti. “L’azienda ha ritirato la messa in liquidazione. Viene ritirata l’impugnazione contro il ricorso vinto dai sindacati sulla vecchia procedura di licenziamento”, ha sottolineato Borgomeo, dopo la firma del passaggio di quote. Il cambio di vertice, si legge in una nota, manterrà, infatti, “gli stessi posti di lavoro, la stessa accordistica e lo stesso libro matricola”.

“Ora dobbiamo metterci subito al lavoro. La firma di oggi è l’inizio e non la fine di un percorso: finalmente siamo arrivati alla linea di partenza e la strada da fare è tanta. Fino a pochi giorni fa sembrava impensabile riuscire a potersi dedicare al percorso di riconversione. Oggi si può partire”, ha aggiunto il presidente.

Gli advisor

Francesco Borgomeo è stato assistito da Deloitte, con il team di Matteo Uggetti, Gmr Partners, Decon Group. 

Chiomenti ha fornito a Borgomeo l’assistenza legale, con il team di Edoardo Andreoli.

Lascia un commento

Related Post