Relife Group, gruppo italiano operativo nell’economia circolare controllato da F2i Sgr attraverso il fondo per le
Infrastrutture Sostenibili, ha siglato, tramite Relife Paper Packaging, un accordo per acquisire Scatolificio De.Le.S uno dei principali operatori nazionali del comparto imballaggi cartacei e la sua controllata Ondulati Menegazzi (per un totale di due stabilimenti a Origgio e Nerviano, circa 130 dipendenti, una produzione annua di 86 milioni di mq).

Il modello di crescita di Relife, che negli anni ha portato a termine diverse acquisizioni, è basato sulla condivisione dei principi dell’economia circolare e sulla sinergia con le aziende che progettano e producono beni di consumo in vista di un loro nuovo utilizzo.

L’operazione, il cui closing è soggetto all’approvazione dell’Autorità Antitrust, rappresenta un ulteriore progresso del gruppo nell’offerta di soluzioni industriali finalizzate al riciclo e trasformazione dei rifiuti in nuovi prodotti. Grazie all’acquisizione di Deles, la produzione della divisione Relife Paper Packaging crescerà del 40%, passando dagli attuali 173 milioni di metri quadri di cartone a circa 259 milioni di mq per un fatturato di oltre 180 milioni di euro su un fatturato globale di 380 milioni di euro. 

I commenti all’operazione

“Negli ultimi anni il gruppo ha portato a termine importanti acquisizioni che ci hanno consentito non solo di crescere ed espandere i nostri servizi, ma anche di garantire la circolarità dei rifiuti che diventano così una risorsa per le persone, per i clienti e per l’ambiente” ha detto Domenico Benfante, Ceo di Relife Group.

Che poi ha aggiunto: “La divisione Relife Paper Packaging già oggi utilizza per l’80% della sua produzione cartone proveniente da carta riciclata. L’acquisizione di Deles si situa nel solco desiderato dai nostri clienti, che sempre di più stanno ricercando la circolarità dei prodotti come fattore distintivo, non solo ai fini Esg. La nostra strategia di m&a punta sempre di più alla massimizzazione delle sinergie, con una forte vocazione alla sostenibilità, consolidate sul territorio e con un approccio innovativo”.

Gli advisor

Advisor dell’operazione sono stati: per Relife, Chiomenti Studio Legale come advisor legale e Finerre come advisor finanziario; per i soci De.Le.S., Ey come advisor finanziario e Gva – Greco Vitali Associati come advisor legale.

Lascia un commento

Related Post