Ristrutturazione finanziaria per Bialetti Industrie. L’impresa industriale, divenuta celeberrima per la pubblicità con l’omino coi baffi nel Carosello, ha sottoscritto con illimity Bank, Sculptor Capital e Asset Management Company (Amco) gli accordi relativi alla ristrutturazione finanziaria e societaria in baso all’articolo 182-bis della legge fallimentare.

Il deal, si legge in un comunicato, prevede l’acquisto da parte di illimity di una parte dei crediti chirografari vantati nei confronti di Bialetti da alcuni dei creditori finanziari, la concessione da parte di illimity alla società di 10 milioni di nuova finanza prededucibile e il rafforzamento patrimoniale di Bialetti da parte di Sculptor Capital, illimity e Amco attraverso, inter alia, la rimodulazione dell’indebitamento finanziario esistente, la rinuncia parziale dei crediti finanziari e la conversione di una parte ulteriore in strumenti finanziari partecipativi equity-like emessi da Bialetti.

L’iniezione di nuove risorse finanziarie nella società avverrà mediante l’emissione post omologazione di un prestito obbligazionario non convertibile per un importo complessivo pari a 10 milioni, che sarà sottoscritto da illimity e ammesso alle negoziazioni sul Vienna MTF.

A Bialetti Industrie fanno capo marchi di lunga tradizionecome Bialetti, Aeternum, Rondine e CEM. Bialetti Industrie opera nella produzione e commercializzazione di prodotti rivolti all’houseware. E, in particolare, con il marchio Bialetti nel mercato di prodotti per la preparazione del caffè, come caffettiere tradizionali, caffettiere elettriche e macchine elettriche per il caffè espresso, oltre che di una linea di caffè in capsule. I marchi Aeternum e Rondine sono dedicati al segmento degli strumenti da cottura e accessori da cucina.

Gli advisor

Bialetti Industrie è stata assistita da BonelliErede e Mendolia & Partners in qualità di consulenti legali. Per gli aspetti relativi

Vittoria_Giustiniani

alla operazione di ristrutturazione e rilancio, ai temi di governance e di capital markets, BonelliErede ha agito con un team guidato dai soci Vittoria Giustiniani (nella foto a destra) e Paolo Oliviero, composto dal managing associate Gianpaolo Ciervo, dai senior associate Alessandro Capogrosso e Stefano Rossi, dall’associate Riccardo Tedeschini e da Giulia Vannoni, coadiuvati per gli aspetti relativi ai prestiti obbligazionari dal managing associate Giovanni Battaglia e da Nicoletta Di Bari e per gli aspetti fiscali dalla senior counsel Fabiola Rossi e dalla associate Alessandra Pulito.

BonelliErede ha altresì assistito illimity con un team separato, guidato dal senior counsel Lucio Guttilla e composto dalla associate Ester Zucchelli e da Mario Ferrara e Vittoria Sollazzo. Per gli aspetti relativi all’emissione del nuovo prestito obbligazionario di illimity hanno agito il partner Emanuela Da Rin e l’associate Marco Cattani.

Per Mendolia & Partners ha agito il socio Stefano Mendolia.

Zulli Tabanelli e Associati ha assistito Bialetti Industrie, in qualità di advisor finanziario, nella predisposizione della manovra finanziaria e nel negoziato con i creditori finanziari e con illimity, nelle persone di Claudio Zulli, Gianfranco Montini e Alessandro Caprettini.

Linklaters ha assistito Sculptor Capital, con un team coordinato dai partner Ettore Consalvi e Ugo Orsini e composto dalla managing associate Stefania Farabbi, dagli associate Filippo Azzano, Marta Fusco e Marilisa Ciotta e dalla trainee Veronica Valerio, coadiuvati per gli aspetti relativi ai prestiti obbligazionari dalla counsel Linda Taylor e dall’associate Matteo Pozzi e per gli aspetti fiscali dal partner Roberto Egori e dall’associate Luigi Spinello.

Giovanardi Studio Legale ha assistito Amco e le altre banche creditrici di Bialetti Industrie, con un team guidato dalla partner Linda Morellini e composto dal senior associate Paolo Bollini e dall’associate Federica Dipilato.

Il partner Giovanni Rizzardi di Rizzardi & Partners ha svolto il ruolo di asseveratore del piano di ristrutturazione.

Agente dell’operazione è Loan Agency Services, con un team composto dal principal Gaetano La Puglia, dalla consultant Valeria Fraioli e dall’analyst Nicolò Zarbo.

Lascia un commento

Related Post