Sanlorenzo ha perfezionato il proprio ingresso nel capitale sociale di Sea Energy, società attiva nel settore della progettazione, produzione e installazione di impiantistica elettrica ed elettronica navale.

Sanlorenzo ha acquistato il 49% del capitale sociale di Sea Energy, per un controvalore di quasi 2,7 milioni di euro.

Come spiega una nota stampa, l’operazione di acquisizione di Sea Energy ha una rilevanza strategica per Sanlorenzo, che prosegue nel percorso di verticalizzazione dei propri fornitori strategici. Inoltre, le competenze di Sea Energy consentiranno di mettere a disposizione di Sanlorenzo un patrimonio di know-how specialistico, orientato allo sviluppo dei progetti attenti alla sostenibilità.

Massimo Perotti (nella foto), presidente e chief executive officer di Sanlorenzo, ha spiegato: “L’investimento di Sanlorenzo in Sea Energy ci permette di realizzare un ulteriore passo nel rafforzamento della supply chain Negli ultimi anni Sea Energy ha sviluppato una significativa esperienza nel campo della propulsione elettrica e ibrida, tale know-how rende questa operazione pienamente coerente con la nostra visione Road to 2030 per lo sviluppo di tecnologie innovative e sostenibili in grado di rivoluzionare lo yachting“.

Gli advisor

Lo Studio Legale Musumeci, Altara, Desana e Associati ha assistito Sanlorenzo per la due diligence legale e la negoziazione degli aspetti contrattuali, con un team composto dal name partner professor avvocato Toti S. Musumeci, e dai senior associate Francesca Fonzetti, Carlotta Pastore e Leonardo Musumeci.

Andersen Italia ha curato gli aspetti legati alla due diligence legale e fiscale con un team composto da Laura Bergamini e Giovanni Faroti con il coordinamento del partner Roberto Panero.

Sea Energy è stata, infine, seguita dall’avvocato Luca Polidori e dal dottor Gabriele Dini.

Leggi anche: Sanlorenzo, in piano punta a investimenti per 150 milioni

Lascia un commento

Related Post