Dopo le criptovalute ora anche il crowdfunding. La squadra di Serie A Spezia Calcio d’ora in avanti sfoggerà il logo di Recrowd, piattaforma di lending crowdfunding che opera nel settore del real estate, diventata premium partner e back jersey sponsor della squadra. La partnership partirà dalla ventiduesima giornata di Serie A, quando gli uomini di Thiago Motta saranno impegnati contro il Milan a San Siro (lunedì 17 gennaio), e si concluderà fino al termine della stagione 2022/23.

Gli sponsor tradizionali non sono stati abbandonati, ma sempre di più il calcio, e soprattutto la Serie A, sfoggiano i loghi di tech sponsor. I crypto sponsor non sono più una novità: l’Inter vanta un contratto da 26 milioni di euro, ma non è la sola. Ora, però, con la collaborazione con Recrowd, Spezia Calcio apre la pista a nuove tipologie di sponsorizzazioni. Il mondo del crowdfunding “per la prima volta in Italia sarà su una divisa sportiva”, ha commentato Gianluca De Simone (nella foto), ceo e co-founder di Recrowd.

Gianluca De Simone

L’accordo tra le due realtà prevede anche la promozione del crowdfunding come mezzo di creazione di ricchezza e valore per il sistema Paese. Nel prossimo futuro nsieme Spezia Calcio e Recrowd studieranno l’opportunità di lanciare una campagna con l’obiettivo di dare ai tifosi della squadra la possibilità di partecipare attivamente a un progetto comune, innovativo e a vantaggio dei tifosi.

Negli ultimi tempi gli investimenti collettivi su piattaforme di crowdfunding stanno avendo sempre più successo, anche nel nostro Paese. Dalle donazioni agli investimenti in quote societarie, le piattaforme di raccolta fondi sono usate sempre di più per lanciare progetti, idee o startup, grazie all’investimento di più persone, che non sarebbero presi in considerazione con i modelli di finanziamento tradizionali.

Nello specifico, Recrowd rientra nella categoria del lending crowdfunding, cioè quel tipo di investimento in cui, raggiunta la quota prevista per il progetto, il prestatore riceve il rimborso comprensivo di quota di capitale più interessi, che possono variare a seconda della piattaforma. Recrowd, quindi, seleziona le società che vorrebbero ricevere un prestito, tramite una verifica creditizia e reputazionale delle stesse e delle persone fisiche a queste collegate. Poi pubblica sul suo sito le campagne aperte al finanziamento per proporle alla sua platea di investitori ed è a quel punto che gli utenti possono così selezionare il progetto valutando rischio, investimento minimo, durata e rendimento.

Lascia un commento

Ultime News