Siav, società benefit attiva in Italia nel settore dell’enterprise content management, ha ricevuto da Borsa Italiana il provvedimento di ammissione alle negoziazioni delle proprie azioni ordinarie e dei warrant denominati “Warrant Siav 2022 – 2025” sul mercato Euronext Growth Milan.

L’inizio delle negoziazioni è fissato per il 4 agosto 2022.

Il collocamento

Attraverso l’operazione di Ipo, in caso di eventuale esercizio integrale dell’opzione greenshoe (in aumento di capitale) concessa dalla società a Integrae Sim, il controvalore complessivo delle risorse raccolte è pari a 5 milioni di euro.

In totale le azioni in collocamento sono 1.670.000 azioni ordinarie, di cui di n. 1.500.000 azioni di nuova emissione alla data di inizio delle negoziazioni e n. 170.000 azioni collocate nell’ambito dell’esercizio dell’opzione di over allotment concessa dall’azionista Taco Holding a Integrae Sim, in qualità di Global Coordinator. Il prezzo di collocamento delle azioni ordinarie è fissato a 3 euro per azione.

L’operazione ha previsto anche l’emissione di massimi n. 1.670.00 warrant denominati “Warrant SIAV 2022-2025”.

La capitalizzazione di mercato della società post-collocamento, calcolata sulla base del prezzo di offerta è pari a 27,0 milioni di euro (circa 27,5 milioni in caso di integrale esercizio dell’opzione greenshoe), con un flottante del 16,66%.

Il player

Siav è un’azienda di software costituita nel 1989 a Rubano, che dal 2021 ha assunto lo status di società benefit.

L’azienda è al vertice di un gruppo internazionale, attivo in particolare sul mercato italiano, con sedi a Padova, Milano, Genova, Bologna e Roma. Secondo quanto riportato in una nota stampa, il gruppo vanta, al 31 dicembre 2021, oltre 4mila clienti attivi, diretti e indiretti, sia privati che legati alla pubblica amministrazione.

Lo scorso anno Siav ha realizzato un valore della produzione consolidato pro-forma pari a circa 40,1 milioni di euro, di cui circa il 97% generato quasi esclusivamente in Italia.

Lascia un commento

Related Post