È stato firmato oggi ad Algeri un accordo quadro tra Samir Cherfan, chief operating officer della regione Middle East & Africa di Stellantis e Boussoussa Zineddine, direttore della cooperazione del ministero dell’industria algerino. L’accordo riguarda un progetto per lo sviluppo in Algeria di attività industriali, post vendita e ricambi per Fiat, uno dei marchi emblematici di Stellantis, nonché lo sviluppo del settore automobilistico in Algeria.

Alla cerimonia, presieduta dal ministro dell’Industria algerina Ahmed Zaghdar, ha partecipato anche Carlos Tavares, amministratore delegato della compagnia italo americana, che ha poi incontrato anche il primo ministro algerino Aïmene Benabderrahmane.

“La firma di questo accordo quadro è in linea con il ruolo storicamente occupato da Stellantis e dai suoi marchi nel mercato automobilistico algerino -ha dichiarato Carlos Tavares-. La qualità del dialogo in corso ci rende fiduciosi sulle prospettive di sviluppo del marchio Fiat, che sarà pronto a soddisfare le aspettative dei clienti algerini”.

Stellantis, movimenti di mercato

Sotto pressione il supporto a 12 euro ad azione a Piazza Affari, che perde l’1,3% girando negativa dopo la pubblicazione dell’inflazione Usa a settembre, +8,2%, in calo rispetto all’8,3% dello scorso mese ma non quanto le aspettative (+8,1%). Il dato ha fatto invertire la rotta delle borse europee, fino a quel momento positive, Stellantis compresa che un’ora prima aveva aggiornato i massimi della settimana a 12,51 euro ad azione.


Grf Stellantis by Borsa Italiana

Lascia un commento

Articolo correlato