Si chiude a quota 477 milioni di euro – superando il target di 400 milioni – la raccolta del secondo fondo energy ed esg di Tages Capital, asset manager specializzato in fondi di investimento alternativi infrastrutturali e investimenti nel settore energetico guidato da Umberto Quadrino (nella foto).

Su Tages Helios II, questo il nome del veicolo, hanno puntato anche due nuovi investitori istituzionali, cioè Fondazione Enpam, Ente nazionale di previdenza e assistenza dei medici e degli odontoiatri, e Sara Assicurazioni insieme a tre Fondazioni bancarie. Rilevante, spiega un comunicato, è stato il contributo di family office e investitori professionali privati, a conferma del sempre maggiore interesse di questa categoria di investitori per l’economia reale e, più in particolare, per prodotti alternativi, decorrelati dai mercati azionari e obbligazionari e con caratteristiche esg.

Tages Helios II ha già investito oltre 120 milioni di euro per l’acquisizione di impianti fotovoltaici ed eolici (1 impianto da 30 MW) per un totale di 134 MW.

La raccolta oltre il target per il fondo esg ed energy di Tages è in linea con l’attività del gruppo che finora, con i fondi Tages Helios e Tages Helios II, ha raccolto complessivamente oltre 730 milioni con la partecipazione di grandi investitori istituzionali tra cui primarie compagnie assicurative, fondi pensione, casse previdenziali, fondazioni bancarie e banche e posizionandosi come secondo operatore del settore fotovoltaico in Italia con un portafoglio di impianti aventi potenza installata pari a 406 MW.

L’operazione dimostra l’interesse crescente verso il settore delle rinnovabili da parte degli investitori istituzionali, legato al fatto che si possono ottenere buoni rendimenti in un settore resiliente alla congiuntura economica, con tassi di crescita importanti previsti nei prossimi anni, contribuendo allo stesso tempo al raggiungimento degli obiettivi di riduzione delle emissioni di CO2. Tages, che ha sottoscritto i principi per l’investimento responsabile delle Nazioni Unite dal 2018, nel 2020 ha ricevuto il rating UNPRI più alto, A+, sia a livello corporate che per i fondi Tages Helios e Tages Helios II, classificabili come light green ai sensi del Regolamento SFDR (Sustainability-related disclosures) in quanto prodotti che promuovono caratteristiche ambientali quindi egs compliant.

Lascia un commento

Related Post