Telepass, di proprietà del gruppo Atlantia controllato dalla famiglia Benetton, ha acquisito la società francese Eurotoll, specializzato nei servizi di pedaggio per mezzi pesanti, dalla società Abertis Mobility Services, controllata dal gruppo spagnolo Abertis.

Eurotoll offre soluzioni di telepedaggio ai vettori che si spostano su autostrade, ponti e tunnel in Europa. Autorizzata in Francia, Belgio e Austria, ha da allora ampliato la sua copertura geografica in 16 paesi europei, attraverso una rete di oltre 92mila chilometri di autostrade, 10mila clienti e 150mila dispositivi di pagamento elettronico dei pedaggi. Dal 2017 la società fa parte della divisione servizi tecnologici di Abertis e prima ancora della società francese Sanef, anch’essa controllata da Abertis.

Gli advisor

Ey e Chiomenti hanno assistito Telepass. La sede di Roma dello studio legale e tributario di Ey ha agito per gli aspetti legali e contrattuali dell’operazione con un team composto da Renato Giallombardo, partner leader m&a, e dalla senior Margherita Mercatali; la sede di Parigi, con un team coordinato dal partner Jean-Christophe Sabourin, ha curato i profili di diritto francese, antitrust e golden power congiuntamente con Gianmichele Roberti e Marco Serpone di Chiomenti.

Il team interno di Telepass che segue l’operazione è composto da Daniele Ciccolo, head of legal affairs del gruppo Telepass, da Vanessa Capogrosso, responsabile corporate affairs e m&a, dal chief financial officer Luca Daniele, da Giuliano Carletti, responsabile finance e credit management e da Federico Prosperi, finance e planning.

Lascia un commento

Related Post