Tramo Group, leader a livello internazionale nel settore del trasporto di oggetti di lusso, mobili di design e complementi d’arredo di alta gamma -ricavi consolidati per  oltre 117 milioni di euro nel 2022 e un Ebitda superiore a 17 milioni di euro- rende noto che è stata finalizzata l’acquisizione della holding Tramo Sa e delle 17 società controllate da parte di Nippon Express Group, operatore internazionale della logistica leader a livello mondiale, che fornisce soluzioni complete per il trasporto terrestre, marittimo e aereo. 

Il Gruppo giapponese -oltre 73 mila persone impiegate in 49 Paesi- è quotato alla Borsa di Tokyo, ha una capitalizzazione di mercato di oltre 4,8 miliardi di euro e, nel 2022, ha generato ricavi consolidati per oltre 19 miliardi di euro registrando un utile superiore ad un miliardo di euro.

L’acquisto delle azioni a favore di Nippon Express Italia è stato concluso lo scorso 31 ottobre, per una quota pari al 100% del capitale di Tramo Sa e del 100% delle sue 17 controllate operative in Europa e Stati Uniti. Grazie alla compravendita, Nippon Express Group acquisirà know-how nella consegna dei mobili di design di fascia alta, consentendo così all’azienda di ampliare la gamma di soluzioni da offrire ai propri clienti. Inoltre, unendo le funzioni logistiche del Gruppo Tramo e la rete globale di Nippon Express Group, sarà possibile ampliare le rispettive linee di servizi e soluzioni offerte.

Commenti all’operazione

Tramo, attiva nel segmento di mercato di riferimento, continuerà a operare con il proprio brand anche dopo l’acquisizione e, grazie alla possibilità di utilizzare le infrastrutture di Nippon Express Group nel mondo e in Asia, potrà sviluppare la propria attività in Giappone, Cina, Corea del Sud, Singapore e Hong Kong. 

“L’operazione rappresenta un passo di fondamentale importanza sia per Nippon Express Group sia per Tramo Group: numerose sono le sinergie che potranno essere colte grazie alla combinazione tra le due realtà ed alla condivisione di know-how, in considerazione delle risorse uniche e complementari delle due aziende. Potremo, infatti, proporre ai nostri clienti servizi esclusivi, come la consegna a mano di prodotti top di gamma e mobili di design nelle aree asiatiche in cui ad oggi non esiste questo genere di opportunità e attenzione alla cura del dettaglio nel trasporto, gestione del bene e montaggio iper-specializzato” ha dichiarato Arnaldo Vivoli, ceo di Nippon Express Italia.                                                                  

“L’accordo siglato segna un importante punto di svolta nella storia di entrambe le organizzazioni e da un lato consolida la posizione di assoluta leadership di Tramo nel mercato nordamericano ed europeo per quanto attiene la gestione e trasporto di prodotti di alta gamma nel mondo della gioielleria, lusso, fashion e design, ma dall’altro apre straordinarie opportunità nei nuovi mercati asiatici e del Far East. Grazie al supporto di un player altamente strutturato a livello globale come Nippon Express, i clienti   potranno beneficiare dell’ampliamento dell’offerta di nuovi servizi e di standard di qualità ancora più elevati. Si tratta, certamente, di un’opportunità di cui tutto il Made in Italy di alta gamma potrà godere per gestire in assoluta sicurezza tutto il processo logistico di trasferimento di beni e prodotti di grande valore” ha commentato Giovanni Di Maggio, group ceo di Tramo Group.

Gli advisor

Tramo ed i suoi azionisti sono stati assistiti in qualità di financial advisor esclusivo da Banor Sim, società specializzata nella gestione di capitali e consulenza per grandi patrimoni, con un team composto da Marco Saliu (Head of Corporate Finance), Federico Waldner e Mario De Donato e sono stati supportati da Squire Patton Boggs che ha curato gli aspetti legali nelle persone dei partner Fabrizio Vismara e Ian Tully, Elsa Mora (Counsel, Labour) e Francescopaolo Lauro, Gianluca Valietti e Lucilla Marzolo (Corporate). 

I team m&a di Pwc Giappone e Italia hanno assistito Nippon Express in qualità di financial advisor esclusivo. Per la parte giapponese il team m&a è stato coordinato da Takayoshi Sato (Partner) e guidato da Arnaud Ledemazel (Senior Manager), mentre per la parte italiana è stato coordinato dall’Head of m&a Pier Paolo Ferrando (Partner) e guidato da Alberto Funaioli (Director).

Per le tematiche legali Nippon Express è stata assistita da PwC Tls con un team guidato da Filippo Zucchinelli (Partner) e Riccardo Lonardi (Director) con Giulia Picasso (Manager) e, per gli aspetti di diritto del lavoro, da Gianluigi Baroni (Partner) e Ivan Arrotta (Director) con Federica Daniele (Manager). PwC Tls ha svolto anche il ruolo di advisor fiscale per la definizione della struttura dell’operazione con un team guidato da Simone Marchiò (Partner) e Marco Messina (Director).

PwC ha anche svolto la due diligence finanziaria, commerciale, fiscale, giuslavoristica, tecnica & ehs e si è occupata di curare le tematiche Antitrust operando sinergicamente con team di due diligence internazionali operanti in 9 paesi e 3 continenti.

Lascia un commento

Related Post