“Abbiamo avuto l’opportunità di un investimento e l’abbiamo fatto. È, però, una piccola cosa per noi in termine economici, anche se capisco che faccia più rumore visto l’oggetto, ma rispetto agli investimenti di Unipol è una percentuale veramente marginale”. Lo ha affermato Carlo Cimbri, presidente Unipol, parlando dell’ acquisizione di Twitter da parte di Elon Musk.

“Inutile dire le cifre, la quota è talmente piccola” ha dichiarato Cimbri. “È un investimento non tanto fatto sulla valutazione del settore tech, più sull’imprenditore e sul progetto. A noi interessa Musk come imprenditore per la visione che spesso ha avuto, ben diversa rispetto al tempo, penso allo spazio e alle auto elettriche, anticipando di molti anni le scelte globali. Poi ci interessava il progetto che come ha detto lo stesso Musk prevede di fare di Twitter una base per una piattaforma molto più ampia di servizi per le persone. Poi come sempre un conto è il progetto e poi la realizzazione, ma speriamo che si realizzi positivamente e di avere dei ritorni sul nostro investimento nel medio periodo” ha concluso il presidente Unipol.

Lascia un commento

Related Post