Il gruppo Multiversity – guidato dal ceo Fabio Vaccarono (nella foto) – espande la propria posizione in Italia nel mercato dell’e-learning e della formazione digitale. Controllato da Cvc Capital Partners e a cui fanno capo l’Università Telematica Pegaso e l‘Università Mercatorum, il gruppo ha acquisito l’Università Telematica San Raffaele Roma dal gruppo San Raffaele, estendendo così il proprio presidio all’area delle professioni medico-sanitarie.

L’Università Telematica San Raffaele Roma conta oggi più di ottomila studenti e si posiziona al quinto posto assoluto fra i 98 atenei italiani statali e non-statali, secondo il ranking elaborato dall’Agenzia nazionale di valutazione del sistema universitario e della ricerca sulla qualità della ricerca.

Dopo l’interesse espresso da parte di Cvc nei confronti della Luiss Business School, il fondo questa volta agisce in modo concreto portando avanti la strategia nel mondo della formazione avviata in Italia nel 2019 e confermata con l’acquisizione del 100% di Multiversity nel 2021, come sottolinea il senior managing director di Cvc, Andrea Ferrante.

Nel 2019, infatti, Cvc attraverso Paganini Investments è entrata in possesso di Multiversity, che allora faceva capo all’imprenditore Danilo Iervolino, acquisendo il 50% del capitale del gruppo e di conseguenza dell’Università Telematica Pegaso e Università Mercatorum e il 50% dell’erogatore dei programmi internazionali di certificazione delle competenze digitali Certipass. Due anni dopo Cvc si è accordata con l’imprenditore per comprare, attraverso Paganini Bidco, il restante 50% di Multiversity e di Certipass.

Gli advisor

Grant Thornton ha partecipato al processo acquisizione dell’Università Telematica San Raffaele. La famiglia Angelucci, titolare dell’Università, è stata infatti assistita per tutti gli aspetti di m&a da un team composto da Giovanni Menna (senior manager), Nicola Cimmino (manager) e Giovanni Marcato (consultant) con la supervisione del partner e ceo di Gtfas Sante Maiolica.

Sul fronte legale, Multiversity è stata assistita da Legance con un team guidato dal senior partner Filippo Troisi e composto dalla senior counsel Laura Li Donni, dal managing associate Alessandro Airaghi e dalle associate Ristela Prendi e Giulia Ricci. I profili regolatori sono stati seguiti dal partner Alessandro Botto e dal senior associate Alessandro Mataluni.

Lo Studio legale tributario Facchini Rossi Michelutti ha assistito il Gruppo Multiversity per tutti gli aspetti fiscali relativi alla due diligence e alla struttura di acquisto dell’operazione con un team formato dai partner Luca Rossi e Marina Ampolilla e dagli associate Andrea Porro, Federico Lissoni e Armando Tardini.

Il Gruppo San Raffaele è stato assistito da Orrick con un team guidato dal senior partner Patrizio Messina e composto dal senior counsel Andrea Cicia, dal managing associate Federico Urbani, da Luca Ferrara e Giacomo Farinati, nonché, per i profili afferenti alle attività di due diligence, dal managing associate Erik Negretto, dal partner Mario Scofferi e dall’associate Francesca D’Alessandro (per gli aspetti giuslavoristici), dall’associate Martina Acquaro e Giulia di Rivarola di Roccella (per gli aspetti privacy) e dall’associate Valentina Sarpi Montella (per gli aspetti 231).

 

Lascia un commento

Related Post