Sviluppo, crescita e consolidamento della base produttiva di Util Industries. Questo l’obiettivo della partnership tra Dea Capital Alternative Funds Sgr e Trasteel Trading Holding Sa.

I fondi coinvolti nell’accordo sono Idea Ccr1 e Flexible Capital, entrambi gestiti da Dea Capital Alternative Funds, principale asset manager indipendente italiano nel settore degli alternative asset del gruppo De Agostini, oltre 6 miliardi di euro di masse gestite. Trasteel è un gruppo svizzero attivo nel trading e nella trasformazione dell’acciaio fondato 15 anni fa, 1,5 miliardi di dollari di giro d’affari annuo e 12 stabilimenti industriali in Italia, Serbia, Polonia, Romania, Turchia e Cina.

Prevista anche la sottoscrizione di un aumento di capitale per complessivi 15 milioni di euro. L’operazione è stata resa possibile grazie al coinvolgimento diretto di Roberto Signoriello, nominato Ceo di Util, ex direttore generale di Itt Friction Technologies Fine Blanking Division e di Feintool Italia.

Util Industries, un po’ di storia

Fondata nel 1959, Util Industries è attiva a livello europeo nella tranciatura di acciaio e uno dei più grandi produttori di piastrine per i supporti dei freni d’auto. Il gruppo conta oltre 400 dipendenti in due stabilimenti a Villanova d’Asti e a Guangzhou, in Cina, e ha chiuso il 2023 con 79 milioni di euro di ricavi, un Ebitda di oltre 8 milioni e un patrimonio netto, incluso l’aumento di capitale, di 28 milioni. La società è controllata da Dea Capital dal 2019, che ne ha coordinato la ristrutturazione e il rilancio. I fondi saranno impiegati a supporto del nuovo piano industriale.

“Con questa operazione condividiamo e promuoviamo con gli azionisti il progetto di sviluppo e crescita del gruppo Util, che prevede come strategia un solido programma industriale di medio e lungo periodo” ha affermato l’amministratore delegato Roberto Signoriello.

Vincenzo Manganelli e Federico Giribaldi, managing directors di Dea Capital Alternative Funds Sgr, hanno aggiunto: “La collaborazione con Trasteel permetterà a Util di sviluppare importanti sinergie e know-how sia dal punto di vista commerciale che sugli acquisti, rafforzando ulteriormente le prospettive previste nel piano industriale.” Gianfranco Imperato, amministratore delegato di Trasteel, ha concluso: “Il nostro ingresso in Util sancisce anche quello nei processi di tranciatura, continuando la strategia di verticalizzazione del nostro gruppo iniziata nel 2020”.

Gli advisor

DeA Capital e Trasteel sono state assistite nell’operazione dagli studi legali Chiomenti e Gemma, Provaggi, De Andrè.

Lascia un commento

Related Post