Progressio Sgr, in qualità di gestore del fondo Progressio Investimenti II, annuncia di aver completato la cessione della propria partecipazione nel gruppo Garda Plast a Valgroup, operatore internazionale attivo da oltre 45 anni nell’industria dei polimeri vergini e riciclati.

Oggi Valgroup è uno dei maggiori produttori, trasformatori e riciclatori di polimeri con attività in Brasile, Spagna, Italia, Stati Uniti, Messico e Uruguay. L’operazione è stata realizzata da Valgroup Italia.

Garda Plast, un po’ di storia

Il gruppo Gp nasce dall’aggregazione, promossa da Progressio, tra Garda Plast, con sede a Polpenazze del Garda (BS), e Ifap, con sede a Palmanova (Ud). Sia i venditori di Garda Plast (i fratelli Amos e Luca Tonoli) che i venditori di Ifap (i fratelli Pietro e Marco Bruseschi) hanno reinvestito nel progetto affiancando Progressio in qualità di azionisti di minoranza.

In questi anni sotto la guida dell’Ad Massimo Cutolo, Gp ha conseguito importanti risultati, superando la soglia di 90 milioni di euro di fatturato nel 2022. L’integrazione delle due aziende ha permesso al gruppo Gp di ampliare la propria offerta e di consolidare il proprio posizionamento nel settore del packaging plastico.

Per Progressio l’operazione è stata gestita da Filippo Gaggini, Alessandro Petraccia, Mauro Ballabio, Giovanni Pesce e Beatrice Capretti.

Commenti all’operazione

Alessandro Petraccia, Senior Partner di Progressio, ha affermato: “La società ha realizzato un virtuoso percorso di crescita, aprendo nuovi mercati, sviluppando nuove linee di business a valore aggiunto, investendo in tecnologia, digitalizzazione e sostenibilità”.

Massimo Cutolo, presidente e Ceo di Garda Plast, ha detto: “In questi anni di partnership con Progressio, il management team ha potuto conseguire dei traguardi importanti. Abbiamo la presunzione di affermare che il nostro gruppo oggi rappresenta un’eccellenza nel settore e che abbia tutte le carte in regola per poter fare ancora tanta strada”.

Luigi Geronimi, fondatore di Valgroup, ha affermato: “Con l’acquisizione del gruppo Garda Plast, consolidiamo la nostra posizione sul mercato italiano creando un polo di eccellenza nel settore delle preforme in Pet e R-Pet per il mondo del beverage, della detergenza e del latte”.

Gli advisor

Gli azionisti del gruppo Gp sono stati assistiti da Ubs (Tommaso Poletto ed Edoardo Bianchi) ed Equita (Maximiliano Turelli, Alex Barbi, Andrea Ruberti e Marco Pagano), quali advisor finanziari dell’operazione, e dallo Studio Carnelutti (Carlo Pappalettera e Filippo Grillo) per gli aspetti legali e la negoziazione dei contratti.

Lascia un commento

Related Post