Wisequity V, fondo gestito da Wise Equity Sgr, annuncia l’acquisizione della maggioranza del capitale sociale dell’americana Wanho. L’operazione di acquisizione rientra nella strategia di Wise Equity che mira a creare con la partecipata Fi.Mo.Tec, attiva a livello globale nel settore dei componenti per le infrastrutture di telecomunicazione mobile.

Wanho, fondata nel 2004 nel Cheshire, progetta componenti passivi in acciaio e in plastica per torri di telecomunicazione mobile che commercializza principalmente attraverso Oem. L’offerta comprende staffe, elementi di fissaggio, clip, kit di messa a terra e altri elementi mission-critical a supporto dell’implementazione sia di macro-siti che di small cells.

Le prospettive di creazione di valore disegnate da Wise Equity si basano sull’elevata complementarità del business di Fimotec e Wanho- sia in termini di strategia commerciale che di copertura geografica – e consentirà al nuovo gruppo di affermarsi come leader indiscusso nella propria nicchia di mercato, con un fatturato aggregato superiore ai 100 milioni di euro, di cui oltre il 90% generato fuori dall’Italia.

I commenti all’operazione

David Elliott, Ceo di Wanho, continuerà a guidare l’azienda dopo il perfezionamento dell’acquisizione. L’operazione di investimento è stata guidata da Stefano Ghetti, senior partner di Wise Equity, e dagli investment manager Paolo Zucchi e Antonella D’Amicis.

“Stiamo investendo nuovamente nel settore delle telecomunicazioni perché siamo convinti che sia il motore fondamentale per la transizione digitale -è il commento Ghetti- Un mercato, quello di Fimo, in cui avevamo già una posizione di leadership in Europa, e ora con Wanho saremo in grado di coprire un’altra area di importanza strategica. La linea principale della nostra strategia è la valorizzazione di imprese con posizioni di leadership nelle loro nicchie di riferimento e con un forte potenziale di espansione, il gruppo Fimo-Wanho ne rappresenta un chiaro esempio”.

 Luca Tamberi, amministratore delegato del Gruppo Fimo, ha dichiarato: “Wanho è stata in grado negli anni di creare una posizione di leadership indiscussa in Nord America, e ora sia Fimo in Europa che Wanho negli Stati Uniti saranno in grado di servire i propri clienti con la più ampia offerta a livello globale, risultante dalla combinazione delle linee di prodotto delle due società”.

Wise acquisisce Wanho, gli advisor

Fimotec si avvalsa della consulenza di Benesch e Simmons & Simmons Italia per gli aspetti legali, mentre la due diligence finanziaria e fiscali è stata seguita da Pwc. Nell’ambito ambientale è stata infine coinvolta Erm. 

Per quanto riguarda gli advisor finanziari, Banco Bpm è stata banca agente assieme a Crédit Agricole, Dentons come advisor, mentre Fimotec si è affidata ancora a Simmons & Simmons.

Per gli aspetti m&a, Wanho è stata affiancata da Lincoln, mentre Gibson Dunn si è occupata degli aspetti legali e finanziari.

Lascia un commento

Related Post